Mineral

Italiano English
Cerca nel Sito
  • Mineral
  • Mineral
  • Mineral
  • Mineral

Attualmente sei su:

Pubblicazioni

Inserimento di alluminato di zirconio nel gres porcellanato
(relazione presentata a Imat Novembre 94)

L. Boscardin: LRM Industria/Italia
Breve relazione sull’utilizzo di ceramici avanzati introdotti in ceramici tradizionali per ottenere migliori prestazioni tecniche e superfici che non tralasciano l’aspetto estetico.

 

Studio sulla introduzione di allumina in impasti di gres porcellanato
(pubblicato su Ceramica Informazione speciale Cersaie 1995)

L.Boscardin: LRM Industria /Italia
R. Kockegey Lorenz: Alcoa Chemie/ Germania
La tipologia produttiva del gres porcellanato, più semplicemente detto porcellanato, è in continua evoluzione sia qualitativa, per le sempre maggiori possibilità di arricchimento estetico che si vanno ricercando, che quantitativa in termini di mq prodotti.

Molte fra le aziende produttrici di porcellanato presentano nella loro gamma il cosiddetto “bianco” o “superbianco”, talvolta ottenuto con formulazione di impasto “ad hoc” o, in altri casi, mediante aggiunte all’impasto base di sbiancanti quali il silicato di zirconio micronizzato e/o allumina in percentuali variabili del 4-8%.

Nella prima parte di questo lavoro abbiamo voluto mettere a confronto l’introduzione di 3 differenti allumine solo dal punto di vista colorimetrico per cercare di capire quale tipo di allumina avesse un “effetto sbiancante” più efficace in aggiunta ad un impasto base per porcellanato, mentre nella seconda parte si sono considerate anche le altre caratteristiche proprie degli impasti.

Dopo avere individuato il tipo di allumina più idoneo abbiamo voluto comparare in termini più generali quali effetti e quali differenti modifiche apportasse l’aggiunta di allumina in confronto con l’aggiunta di silicato di zirconio.

Abbiamo infine scelto di riportare integralmente il modo in cui si è sviluppato il lavoro attraverso le numerose fasi successive per capire tutti i passaggi, compresi quelli apparentemente potessero sembrare meno motivati, che sono collegati da un unico filo comune di ricerca.

 

Gilox 125: studio di caratterizzazione ed impiego
(pubblicato su Ceramica Informazione numero 374 Novembre 1997)

S. Della Corna: LRM Industria /Italia
R. Kockegey Lorenz: Alcoa Chemie/ Germania
La relazione presenta un panorama delle caratteristiche di una particolare allumina sotto il profilo del suo utilizzo come materia prima per l’industria ceramica.
Dopo averne descritto le caratteristiche chimico-fisiche se ne esamina il comportamento all’interno del vetro senza tralasciare gli effetti che si creano in uno smalto lucido o semi-lucido.

 

Le allumine Alcoa per il gres porcellanato: caratterizzazione e sviluppo
(pubblicato su Ceramica Informazione numero Settembre 2000)

L. Papa: Mineral/Italia
Relazione presentata alla Giornata di Studio sul tema: “Materie prime, tecniche di analisi e sistemi di macinazione per gli impasti in gres porcellanato”, organizzata a Sassuolo (MO) il 10 Febbraio 2000.

Vengono presentati due tipi di allumine prodotte da Alcoa negli stabilimenti di S.Ciprian nel NW della Spagna.

Dopo una breve illustrazione geografico-logistica dello stabilimento ed una rapida spiegazione delle metodologie produttive, viene preso in considerazione il differente comportamento dei due prodotti all’interno di un impasto da gres porcellanato per valutarne l’effetto sbiancante. Parallelamente viene fatto un confronto con il silicato di zirconio per quantificare i rapporti esistenti con quest’ultimo.

La relazione è completata dalla caratterizzazione dei singoli prodotti sia dal punto di vista chimico-fisico che mineralogico con le implicazioni che derivano dalla loro utilizzazione.

Nella parte finale si evidenzia come nuove tipologie di prodotto in stretto legame con l’allumina, possano portare ad ottenere risultati interessanti, lasciando quindi intravedere un vasto campo di ricerca nel quale solo da poco tempo si è cominciato ad operare.

 

Materiali feldspatici nazionali: i prodotti per gli impasti da gres porcellanato smaltato e a tutta massa
(pubblicato su Ceramica Informazione numero 409 ottobre 2001)

L. Papa: Mineral /Italia
N. Pirinu: Felsarda/Italia
Relazione presentata alla Giornata di Studio sul tema: “Novità sulle materie prime per il gres porcellanato”, organizzata a Sassuolo (MO) il giorno 8/2/2001.

Vengono presentati alcuni feldspati sodico-potassici dalla Società Felsarda ottenuti dalla lavorazione di rocce granitiche estratte in due distinte concessioni minerarie situate nella Sardegna meridionale. Dopo una breve digressione sulla capacità produttiva e sulle potenzialità di questo nuovo fornitore, si passa ad un’illustrazione litologica e mineralogica delle concessioni in esame.

Lo studio è completato dalla caratterizzazione dei singoli prodotti e dal loro inserimento in impasti da gres porcellanato, verificandone il comportamento sia a livello di laboratorio sia su scala industriale.

 

Dalla tecnologia Alcoa nuove allumine idrate precipitate
(pubblicato su Ceramica Informazione numero 416 giugno 2002)

L. Papa: Mineral /Italia
Relazione presentata alla Giornata di Studio sul tema: “Materie prime e controlli di laboratorio per la produzione di piastrelle”, organizzata a Sassuolo (MO) il 14 Febbraio 2002.

Viene presentata una nuova gamma di allumine idrate prodotta da Alcoa nello stabilimento di Bauxite in Arkansas.

Si tratta di particolari allumine precipitate molto fini, concepite per applicazioni speciali.

Dopo averne descritto le caratteristiche chimico-fisiche, anche a livello microscopico, vengono messe in evidenza le differenze esistenti con le tradizionali allumine idrate macinate.

Viene poi valutato il comportamento di questi prodotti come componente fondamentale nella formulazione di un pigmento molto noto in ceramica: l’alluminato di cobalto, evidenziandone i possibili vantaggi che possono portare nel settore ceramico e aprendo anche un campo di ricerca molto ampio, nel quale solo da poco si è cominciato ad operare.

 

Allumina Alcoa S.Ciprian: una logistica semplice per un servizio efficiente
(pubblicato su Ceramica Informazione numero 426 luglio/agosto 2003)

L. Papa: Mineral /Italia
B.Miselli: LRM Industria /Italia
Relazione presentata alla Giornata di Studio sul tema: “Le materie prime e i controlli di laboratorio e di processo per una produzione di piastrelle di qualità”, organizzata a Sassuolo (MO) il 13 Febbraio 2003.

Viene presa in considerazione l’allumina, esaminandola soprattutto dal punto di vista della logistica e del controllo di qualità.

Dopo una breve descrizione dello stabilimento spagnolo di S. Ciprian, vengono tracciate le linee guida di una logistica semplice ed efficiente, sulla base della posizione strategica del sito produttivo che si affaccia sull’Oceano Atlantico e dell’esperienza pluriennale di ALCOA nel trasporto marittimo dell’allumina.

Mineral, agente ALCOA, ha applicato ed integrato tale logistica che tiene conto di ogni problematica esistente durante il trasporto, dal luogo di produzione dell’allumina fino al cliente.

Il lavoro è completato da uno studio sintetico sulle caratteristiche peculiari delle differenti classi di allumina al fine di evidenziarne la qualità più idonea da destinare al settore degli impasti di gres porcellanato.

 

Caolino K ER
(pubblicato su C+CA Settembre 2007)

S.Della Corna: Mineral/Italia
Breve presentazione tecnica di un caolino spagnolo ad alto tenore di allumina e bassa percentuale di alcali.

 

Caolino B
(pubblicato su C+CA Settembre 2010)

E.Parsini: Mineral /Italia
Presentazione di un caolino spagnolo ad alto tenore di allumina ed elevate plasticità e sospensività., la cui straordinaria bianchezza è dovuta ad una bassissima percentuale di titanio.

 

Allumine fini serie AF
(pubblicato su C+CA 1/2012)

E.Parsini: Mineral /Italia
Studio condotto sui prodotti della serie AF , allumine fini calcinate di alta qualità ad elevato potere sbiancante